links | credits | copyright

AUTONOLEGGIO CAPRILE
di Caprile Enrico
Via Crosa di Vergagni, 4
16010 - Savignone (GE)

Tel 010/9640485
Fax 010/9760030
Cellulare 335/8122904
P.iva 03562740104
CF: CPR NRC 72R 07D 969Q

La storia

Anche se l'attuale società è nata solo dal 2000, il titolare e proprietario prosegue una tradizione di famiglia iniziata dai bisnonni ad inizio XX secolo.

Il nonno Caprile Fortunato, assieme al fratello Caprile Carlin, fin dal 1917 iniziò l'attività di trasporto pubblico di persone e posta (le famose postali .) con le diligenze trainate da cavalli dalle campagne a verso il centro della città di Genova . Questa attività era legalmente autorizzata dalle autorità governative. Alcuni documenti trovati recentemente e datati 1920, comprovano che già a quei tempi tali attività erano attive: nello specifico i cugini Caprile richiedevano una sovvenzione agli organi pubblici a causa della scarsità dei proventi.

All'inizio degli anni venti i cavalli furono sostituiti con i primi mezzi a motore, e nel 1925 fu acquistato il primo camion, attrezzato con panche di legno, per il trasporto delle persone.

Nel 1940, quando avvenne lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, che ovviamente cambiò il sistema di vita della famiglia Caprile, Edoardo dovette partire per prestare il proprio servizio militare come autista, presso il Comando di Armata Con l'arrivo delle truppe tedesche in Italia aumentarono i problemi: nel 1943 furono requisiti 8 autobus.

Al termine della guerra ed al rientro di tutti i cugini, l'azienda riprese l'attività regolare. Però mancavano i mezzi di trasporto ed i soldi per fare nuovi acquisti di mezzi. Siccome era stato notato un camion delle truppe americane lasciato in disparte perché incendiato, i cugini Caprile non ci pensarono due volte: andarono e portarono via questo mezzo per risistemarlo e renderlo agibile al trasporto di persone. E cosi' fecero. I camion adibiti al trasporto di persone nel 1946 diventarono 2.

Tutto questo fino al 1948, quando iniziò a circolare la voce dei primi pellegrinaggi al Santuario della Madonna della Guardia . La popolazione ligure iniziò a chiedere dei mezzi per andare a vedere questo "miracolo" (che poi si scoprì essere solo un effetto ottico). Chiaramente con i camion questo viaggio era impossibile. Furta e Carlo , allora, andarono ad ordinare un autobus nuovo, con un marchio prestigioso e famoso a quei tempi, Isotta Fraschini, un bellissimo autobus da 35 posti costruito dalle carrozzerie Orlandi di Modena; ed incominciò a viaggiare.

Iniziava così a prendere vita anche una forma rudimentale ma efficace di noleggio autobus per turismo. La moglie di Fortunato, Stefana, che lavorava come maestra alle scuole elementari, rimaneva a casa per prendere gli ordini e tenere i contatti con la clientela, mentre i cugini continuavano a viaggiare. Erano tempi pionieristici e di grande fermento, ma anche duri,di miseria e faticosa ricostruzione: pur di lavorare e portare "il pane a casa" si dormiva anche solo due o tre ore per notte, a volte senza scendere dal bus. Successivamente i mezzi furono incrementati e, nella stessa misura, aumentarono le esigenze e le richieste da parte della Clientela.


Nel 1952 iniziarono i primi viaggi all'estero, soprattutto a Lourdes , Parigi e in tutta la Svizzera. Nel 1968 la famiglia allargò il proprio giro di affari .

A frenare l'euforia e la crescita aziendale ci pensò il governo italiano, quando dette vita alle società di trasporto pubblico e costrinse quasi tutte le piccole aziende di trasporto persone a cedere alle società pubbliche le linee: fu così che nel 1980 le linee della "Autolinee Cugini Caprile" passarono al "pubblico" e questa società fu sciolta.

Tutto ciò ebbe un brusco stop intorno al 1990, quando l'età avanzata dei cugini costrinse il figlio Giuseppe, figlio di Fortunato ed erede unico della gestione dell'azienda, a gestire la stessa.

La continuità nel lavoro con i turisti fu data dalla "Vallescrivia Viaggi", una piccola società di auto noleggio con conducente e dal mantenimento dei rapporti con alcuni storici clienti stranieri. Nel 1996 alla guida dell’azienda entra il figlio di Giuseppe , Damiano Caprile si prospettò la possibilità (ed il sogno) di tornare e al vecchio lavoro ( e alla vecchia passione, certamente) grazie a 2 nuove licenze di bus vinto con concorso nel comune di Savignone. Nell'agosto 2000, poi, Damiano Caprile fondò la " Autonoleggi Caprile ".

Ad oggi l'attività continua con pieno successo sempre grazie alla dedizione, continuando anche il rapporto di collaborazione con Mercedes , Setra e Iveco , principali fornitori dei mezzi, sempre all'avanguardia ed in perfetto stato di manutenzione. Oggi Autonoleggi Caprile opera con alcuni tra i più importanti e prestigiosi Tour Operator del Mondo, con mezzi moderni e confortevoli. Lo staff, grande valore aggiunto dell'azienda, è sempre disponibile ed in grado di soddisfare ogni necessità del cliente.

Caprile Autonoleggi assicura i migliori standard di sicurezza, comfort e puntualità.